Sant’Arcangelo

Arrivo a Sant’Arcangelo nel primo pomeriggio di una piovosa giornata di Agosto. Il clima è stranamente mite; ma è la “controra” e in giro non c’è ancora nessuno, in questo borgo della provincia di Potenza.

In tanti anni non ero più salito fin quassù, dopo una veloce visita di tantissimi anni fa, rapidamente interrotta da un banale “non c’è niente d’interessante da vedere, qui“. Mi sbagliavo, ovviamente.

Parcheggio proprio sotto il grande palazzo giallo del Municipio, all’ombra di una enorme struttura fatiscente in cemento armato. Il preludio non è dei migliori ma, come ho imparato negli anni, la Basilicata è prima di tutto terra di grandi contrasti.

Sant’Arcangelo è adagiato su dei crinali di roccia tufacea, con le case aggrappate ai calanchi scoscesi e un dedalo di strette viuzze che regalano, di tanto in tanto, magnifici scorci sulle vallate circostanti.

Mi perdo per le viuzze del borgo, nel silenzio rotto solo da un gruppetto di chiassosi bambini che, incuriositi, mi chiedono se fossi un fotografo. Qui, i bambini giocano ancora per strada, tra loro, incuranti delle nuvole cariche di pioggia che affollano il cielo.

Il panorama spazia dalle Murge di Sant’Oronzo ai Calanchi di Aliano, fino a Roccanova e i monti che ci separano dal Pollino.

Grandi spazi, campi e distese sconfinate di ocra puntellato di verde.

Il paese stesso è un enorme museo etnografico all’aperto, come gran parte dei borghi lucani fuori dagli itinerari turistici. Qui tutto è autentico, crudo, reale. Non c’è alcun edulcorante a uso e consumo del turista. E forse è proprio questo il segreto per la grande forza che riesce a suscitare un luogo così.

Dicono che le foto devono ritrarre solo cose belle. Oggettivamente belle. Chi mi segue, sa che preferisco ritrarre cose vere, anche se non sono “belle”. Sant’Arcangelo non lo ritengo “bello”. Credo però che sia “vero”, di un vero che stupisce, sconvolge, affascina. Sembra di rivivere sul set dei “Basilischi” della Wertmüller, masterpiece del neorealismo italiano.

Links utili

Sito web istituzionale: www.comune.santarcangelo.pz.it

(Visitato in totale 16 volte, oggi 1 visite)
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.