Alianello, paese fantasma

Il terremoto del 23 Novembre 1980, che colpì principalmente in Irpinia, arrivò prepotente e distruttivo anche in molte zone della Basilicata. Alianello, piccolo borgo aggrappato su uno sperone tufaceo che si affaccia sulla valle dell’Agri all’altezza di Sant’Arcangelo, pochi km a sud dopo la porta naturale della straordinaria Murgia di Sant’Oronzo, venne definitivamente abbandonato proprio a seguito della scossa di terremoto, che rese inagibili alcune abitazioni. Lo spopolamento del borgo, a quanto si apprende dalle cronache, Iniziò comunque già negli anni ’30, in seguito a una frana.

Dallo svincolo sulla SS 598 “Fondo Valle d’Agri”, salendo lungo una strada molto tortuosa, si arriva alle prime abitazioni ormai abbandonate che testimoniano la presenza di un (ex) centro abitato.

Nello spiazzo proprio su un tornante è possibile parcheggiare e incamminarsi, lungo una strada di pietre, dentro il borgo abbandonato. Le case sono tutte in condizioni fatiscenti, alcune con il tetto franato e i muri divelti. Si è immersi in un silenzio irreale, rotto solo dal latrare di qualche cane e lo sbattere di qualche stipite a causa del vento. Le abitazioni, negli anni, sono state prese d’assalto da sciacalli e vandali, che hanno letteralmente portato via qualsiasi cosa anche di minimo valore, dagli infissi ai mobili alle piastrelle. Della piccola chiesa, posta quasi sulla sommità del colle, rimane solo la croce sopra l’ingresso principale a testimoniarne la presenza.

E’ un luogo molto particolare. A differenza di altri borghi fantasma, come Craco, qui si può entrare e perdersi per le viuzze abbandonate. Scrutare dentro le case abbandonate, con una inquietante sensazione di violare l’intimità delle famiglie che vi abitavano. Sembra quasi di essere osservati continuamente da mille occhi invisibili, mentre lo sguardo si perde sullo straordinario panorama sulle vallate e sui calanchi circostanti.

Sono stato la prima volta ad Alianello molti anni fa, non ricordo se nel 2003 o nel 2004. Mi ci portò mia moglie, per farmi scoprire le bellezze della sua terra natale. Da allora, qualcosa di magico mi porta a ritornare di tanto in tanto in questo borgo abbandonato. Un luogo immobile, silenzioso, che emana uno strano fascino a cui non so a resistere.

Anche stavolta, non ho saputo resistere.

Da qui, a meno di un km di strada proseguendo verso Aliano, si trova “Alianello nuovo“, centro abitato costruito in seguito all’abbandono di Alianello. Alcuni abitanti sono stati trasferiti a “Alianello di sotto“, due file di bianchi e anonimi caseggiati in mezzo alla brulla campagna lucana costruiti in seguito al terremoto.

Altri siti web

Scopri altri luoghi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.