Raparello e Madonna della Rupe

Tra le varie scampagnate che ho fatto nel corso degli anni nella bellissima Basilicata, uno dei più belli è la visita sulla cima del monte Raparello e il piccolo santuario dedicato alla Madonna della Rupe (venerata soprattutto dai San Martinesi).

Vi si arriva da due possibili strade: salendo da Spinoso  verso il monte Raparo e poi prendendo la deviazione sulla destra oppure direttamente da San Martino sul Raparo (percorso consigliato). Il panorama è stupefacente: dalla cima del Raparello si può vedere tutta la Val d’Agri e anche oltre, arrivando a vedere San Chirico Raparo, Missanello, Guardia Perticara, Gallicchio, Aliano e, in lontananza, il maestoso Monte Pollino.

Arrivati sulla cima, tra prati rocciosi, cardi e branchi di vacche al pascolo, potreste avere la fortuna di visitare l’interno della cappella, risalente all’inizi del 1900, dedicata alla Madonna della Rupe. All’interno sono conservate alcune “cente“, degli altari realizzati con candele e immagini sacre, portati sulla testa in offerta alla Madonna.

Altri luoghi da visitare

Questo articolo è stato visto 3 volte (Oggi 1 visite)

Hai imparato qualcosa di nuovo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.