In Basilicata – Guardia Perticara

Attenzione ! Questo articolo è stato scritto più di due anni fa. Ti prego quindi di considerare che le informazioni riportate potrebbero non essere aggiornate o non più valide.

Tra i monti lucani, aggrappato ad una collina sulla Valle del Sinni, sorge l’abitato di Guardia Perticara. Neppure 1000 abitanti (gli ultimi dati demografici parlano di 650 abitanti) per un delizioso paesino lucano fuori dal tempo, quasi completamente restaurato nelle sue case e palazzi nella tipica pietra del luogo.

Ho raggiunto Guardia Perticara dalla SS598 “Fondo valle Agri”, svoltando per Armento e proseguendo lungo la SP “Intagliata” che attraverso un lungo tunnel buca la montagna e collega la Val d’Agri con la Valle del Sauro. Si sale poi lungo una ripida strada che conduce direttamente al centro del piccolo abitato di Guardia.

Camminando per le viuzze strette di Guardia Perticara si ha l’impressione di fare un salto nel tempo, aspettandosi di incontrare, dietro ad ogni angolo, una signora intenta a fare la maglia o a preparare le ‘nserte di pupacc’, le rosse pile di peperoni lasciate ad essiccare al sole.

Come per ogni paese di questa zona, tipici sono i portali in pietra, scolpiti e decorati con simboli e facce. Ma anche i batacchi in ferro dei portoni, simbolo antico di ricchezza e potere.

Quello che colpisce di Guardia Perticara, simile a molti altri paesi lucani, è la forte opera di restauro degli edifici in pietra che ha rivalutato tantissimo il centro storico del paese.

Il turismo di massa non è ancora -per fortuna !- arrivato in queste zone e si vive ancora la tradizionale ospitalità della gente lucana, sempre pronta al sorriso ed ad un buon “bicchier di vino“.

Michele Pinassi

Nato a Siena nel 1978, dopo aver conseguito il diploma in "Elettronica e Telecomunicazioni" e la laurea in "Storia, Tradizione e Innovazione", attualmente è Responsabile del Sistema telefonico di Ateneo presso l'Università degli Studi di Siena ed esperto di sicurezza informatica nello staff del DPO. Utilizza quasi esclusivamente software libero.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: