Lunedì – Partenza dall’Italia ed arrivo a Kissamos

Panorami lungo la New National Road

Così lunedì 30 giugno 2014, dopo un tremendo temporale che si è abbattuto su Siena e gran parte dell’Italia centrale, partiamo a notte fonda per raggiungere Fiumicino, dove avevo già prenotato il parcheggio per l’auto presso AltaQuota2 (http://parcheggioaltaquota2.com), semplicemente perché è risultato il più economico.

Il voto EasyJet parte alle 06:05 per atterrare ad Heraclion alle 09:15 (ora locale, in Grecia è +1 rispetto all’Italia), dove ci accoglie una bella e calda giornata di sole.

Fuori dall’Aeroporto ci aspetta, presso CarRentalCrete (http://carrentalcrete.gr), la nostra utilitaria che ci accompagnerà in questi 13 giorni a Creta (287€ full insurance, km illimitati e 2 guidatori): l’auto è praticamente indispensabile se volete avere un minimo di indipendenza, pena il non poter visitare gran parte delle bellezze che sono su quest’isola.

Ci viene data una Citroen C1 bianca, con soli 10.000 km al suo attivo ma già con il motore abbastanza “massacrato” ed il cambio con qualche problema al selettore… comunque è più che sufficiente e così partiamo alla volta di Kissamos, lungo la “New National Road” che costeggia tutta la parte settentrionale dell’isola e che si rivelerà molto più lunga del previsto e disseminata di autovelox. Certo, panorami e scorci meravigliosi ma abbiamo impiegato 3 ore a percorrere circa 150 km !

Arriviamo così a tarda mattinata a Kissamos, dove prendiamo possesso dell’appartamento n. 24 al Delfini Apartments, situato sulla scogliera appena fuori dal paese, in una posizione decisamente invidiosa e bellissima…peccato che la struttura è abbastanza fatiscente ed il bagno DA INCUBO !!!! Insomma, punto forte è la posizione: tutto il resto decisamente insufficiente e, considerando la spesa (130€ una doppia per 3 notti), anche troppo caro. Anche la vista sul mare, indicata nel sito, in realtà era parziale: un grosso albero oscurava il panorama sul golfo !

Siamo comunque troppo stanchi dal viaggio e considerando che il tipo aveva già addebitato il conto sulla carta di credito, decidiamo comunque di soprassedere (fortunatamente ci adattiamo facilmente) e, buttandoci sul letto, ci addormentiamo quasi immediatamente…

Ci svegliamo nel tardo pomeriggio, ancora storditi dal viaggio, ma decidiamo comunque di andare a vedere la piccola spiaggetta di sassi proprio sotto l’hotel: l’acqua è trasparente, calda…che meraviglia ! E così ci concediamo il primo bagno dell’anno, nella bellissima cornice di Creta.

Dopo una bella doccia nel bagno “da incubo”, seguendo le indicazioni della guida, ci rechiamo in paese per fare provviste al locale supermarket (c’è una specie di Carrefour dove trovate di tutto) e per cenare. Consigliavano una taverna (scritta “TABEPNA” in greco) nella Piazza centrale di Kissamos ma, una volta arrivati, abbiamo scoperto essere chiusa. Subito accanto, a circa 50 mt, un’altra taverna dall’aspetto interessante, che decidiamo di eleggere a sede per la nostra prima cena greca: prendiamo una insalata greca, un pita gyros ed un piatto di gyros con patate.

Beh, non vi dico le porzioni…abbiamo mangiato bene ed abbondante, per la spesa complessiva di poco più di 13€ (in due). Nell’insalata, inoltre, c’erano delle olive meravigliose che il cameriere mi ha detto di aver preso dal macellaio subito davanti… Inoltre, proprio vicino alla piazza, un forno emanava un delizioso profumo di biscotti, che la signora ci invitava ad assaggiare: “ok, prendiamo anche un sacchetto di questi deliziosi biscotti all’arancio !“.

E così la nostra prima giornata a Creta si conclude in grande stile, pronti ad affrontare il programma per il giorno successivo: la spiaggia di Falasarna.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: