Verso sud – Fuga da Catania verso le Fontane Bianche

Fontane Bianche
Fontane Bianche

Fontane Bianche

Sotto un sole già caldo e l’imponente vulcano Etna che si staglia all’orizzonte, ripartiamo verso sud con l’idea di fare un giro nel centro di Catania. Seguendo le indicazioni trovate in rete su un parcheggio per Camper nel centro, ci ritroviamo incastrati nel traffico tentacolare della città senza possibilità di fuga. Addirittura, senza segnalazioni o altro, ci troviamo a passare in mezzo ad un mercato ! Comunque, alla fine, riusciamo a scappare via ed abbandonata l’idea della visita, proseguiamo in direzione Siracusa.

Fontane Bianche

Fontane Bianche

L’autostrada scorre veloce ed in circa un’oretta siamo all’uscita per Fontane Bianche, la località dove ci avevano consigliato di sostare. E’ un villaggio prettamente turistico, con villette residenziali, la spiaggia e qualche stabilimento. In giro nessuno, pochissimo traffico e negozi deserti: la stagione turistica non è ancora iniziata e la tranquillità del posto lo rende il luogo ideale dove sostare.

Granchio

Granchio

Tante vie larghe parzialmente ombreggiate da pini marittimi, con una cannella di acqua pubblica nel centro (dove è il “Punto Emergenza Medica 118”) dove potersi rifocillare. Ci godiamo così un ben pomeriggio al mare, sugli scogli, con l’acqua trasparente e lungomare deserto. Verso il tramonto facciamo un bel giro in bici a Cassibile, il paese più vicino, dove acquistiamo dell’ottimo pesce per la cena. Scopro poi che Cassibile è il luogo dove è stato firmato l’armistizio delle forze armate italiane con gli alleati del generale Eisenhower.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: