Biscotti all’arancia con farina integrale e grano saraceno

Attenzione ! Questo articolo è stato scritto più di due anni fa. Ti prego quindi di considerare che le informazioni riportate potrebbero non essere aggiornate o non più valide.

Anche delle arance “non si butta via niente”, compresa la buccia: se acquistate quelle non trattate, magari anche biologiche e direttamente dal produttore (adoro quelle siciliane…), prendete l’abitudine di recuperarne la buccia usando un pelapatate.

 Le sottili striscioline arancioni si possono conservare per molti mesi in congelatore: manterranno tutta la loro fragranza ed aroma ! 

Con la buccia, che contiene l’inconfondibile profumo di questo buonissimo agrume, possiamo fare degli ottimi biscotti da sgranocchiare in qualunque momento della giornata.

Ecco gli ingredienti:

  • 2 uova medie
  • 80gr di zucchero di canna
  • 100ml di olio di semi di girasole
  • bucce di arancia q.b. frullate con 200ml di acqua/latte/yogurt (io uso un vasetto di yogurt alla vaniglia allungato con acqua tiepida)
  • una spolverata di cannella in polvere, se vi piace il sapore
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • farina integrale/grano saraceno/0 quanto necessario

Ok, keep calm: per quanto riguarda la farina molto dipende dai gusti individuali. Ad esempio io preferisco la farina integrale (e vengono buonissimi, credetemi !) e grano saraceno, mescolati in una proporzione di circa 2:1 (500gr di farina integrale e 250gr di grano saraceno), ma potete tranquillamente usare anche solamente farina 0 o 00 (la farina ’00’ è bandita dalla mia dispensa ormai da molti mesi…).

Passiamo alla preparazione, molto semplice, che potete fare sia usando un mixer che una impastatrice.

Versiamo nel contenitore lo zucchero e le 2 uova. Miscelare fino ad uniformare il tutto, poi aggiungiamo l’olio e le bucce di arancia frullate. Aggiungiamo anche un pizzico di sale ed un paio di cucchiai di farina, per iniziare a condensare l’impasto ed impastiamo il tutto. Quando l’impasto sarà omogeneo, aggiungiamo la bustina di lievito ed iniziamo ad aggiungere farina fino ad ottenere un impasto abbastanza duro da poter essere lavorato su una spianatoia, dove lo arrotoleremo fino ad ottenere un cilindro uniforme (usate la farina per evitare che si attacchi) di circa 5-6 cm di diametro.

A questo punto accendiamo il forno a 180° e prendiamo le griglie. Stendiamo su di esse un bel foglio di cartaforno e, tagliando il cilindro con un coltello ben affilato, realizziamo tanti biscotti dallo spessore di circa 1-2cm: assumeranno la forma simile ad un cantuccino (tra l’altro, se vi piace, potete aggiungere nell’impasto anche mandorle, nocciole, noci, uvetta…a fantasia !).

Stendete i biscotti sulla carta forno ad una distanza adeguata, considerando che tenderanno ad aumentare di volume, ed informate: la cottura in genere si completa in circa 20 minuti ma molto dipende dalle caratteristiche del vostro forno pertanto occhio e non carbonizzateli !

A questo punto, oltre ad aver spanto per la casa un gradevole aroma di arancia :-), fateli raffreddare e buon appetito: i biscotti si conservano in luogo fresco ed asciutto anche per oltre 10 giorni ma sfido chiunque a fargli durare così a lungo !!!!

Michele Pinassi

Nato a Siena nel 1978, dopo aver conseguito il diploma in "Elettronica e Telecomunicazioni" e la laurea in "Storia, Tradizione e Innovazione", attualmente è Responsabile del Sistema telefonico di Ateneo presso l'Università degli Studi di Siena. Utilizza quasi esclusivamente software libero. Dal 2006 si occupa di politica locale e da giugno 2013 è Consigliere Comunale capogruppo Siena 5 Stelle.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: