Come un miliardario diventa martire

Quanto accaduto a Berlusconi mi lascia veramente perplesso. Innanzitutto ci tengo a precisare che condanno il gesto violento senza alcuna giustificazione e che mai si deve ricorrere, anche in caso di forte dissenzo, ad attacchi fisici. Detto questo, però, me la sento di dire che Berlusconi sono mesi che semina odio, attaccando continuamente ed in maniera incontrollata la magistratura, il capo dello stato e l’opposizione ed è -addirittura- arrivato ad attaccare i suoi stessi alleati che non la pensavano come lui (ad esempio Fini). Insomma, pur non giustificando il gesto violento, penso che l’esasperazione in un clima politico come quello attuale sia quantomeno comprensibile. E’ chiaro: deve essere esternato attraverso manifestazioni democratiche e non violente (No B-Day, ad esempio) !

Cosa succederà ora ?

Beh, già stanno martirizzando il presidente del Consiglio, che ha dichiarato di essere “un miracolato”. Si domanda, candidamente, “come mai tanto odio verso di me ?” e tranquillizza i suoi elettori con un messaggio direttamente sul sito del PdL.

I suoi alleati già strillano di leggi per limitare le libertà civili sul web e nei cortei, mentre si è scatenata una vera e propria bagarre politica sulle dichiarazioni della Bindi e di Di Pietro. Insomma, tutto questo rischia di far passare in sordina l’ennesima vergogna della maggioranza: la fiducia sulla Finanziaria.

(Visitato in totale 1 volte, oggi 1 visite)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.