Impastatrice Kitchen Aid Classic

Alla fine, approfittando di una interessante offerta su Dalani, abbiamo deciso di acquistare una impastatrice Kitchen Aid Classic 5K45SS.

Impasto della pizza con gancio J
Impasto della pizza con gancio J

Arrivata direttamente a casa via corriere dopo circa 3 settimane dall’ordine (pagamento in contrassegno), siamo rimasti subito sorpresi dalla solidità costruttiva dell’impastatrice. Linea essenziale, tutta in metallo, con due levette ai lati (una per la velocità della planetaria, l’altra per sollevare il corpo) e niente altro. Ciotola da 4,28lt in acciaio inox, di buona qualità, che si aggancia con un innesto a baionetta alla base.

Nella confezione base, quella da noi acquistata, frusta a filo sbattitrice, gancio K per impasti duri e frusta piatta per impasti più morbidi.

Panoramica della ciotola in acciaio inox e della testa ruotante
Panoramica della ciotola in acciaio inox e della testa ruotante

Dopo qualche settimana di utilizzo posso finalmente esprimermi in merito a questo elettrodomestico. E’ indubbiamente comodo, soprattutto per chi è abituato a fare in casa dolci, biscotti, pane e pizza, per i quali funziona egregiamente. In particolare, l’aspetto più evidente è la qualità degli impasti (molto più omogenei e soffici), oltre al non trascurabile aspetto di sporcare molto meno la cucina (fattore importante per la serenità familiare !): si mettono tutti gli ingredienti nella ciotola, si accende e dopo poche decine di secondi l’impasto inizia a formarsi. Pochi minuti dopo, integrando e correggendo la consistenza, l’impasto sarà pronto.

Fino ad ora ho provato l’impastatrice con l’ormai “famosa” ricetta dei biscotti integrali, ottenendo risultati eccezionali, passando per la ricetta dei muffin di Giallo Zafferano e per la più tradizionale pizza, con l’impasto più “impegnativo” per la planetaria.

Il test più significativo è stato proprio con la pizza, che sono ormai abituato a fare da mesi: la planetaria ha gestito tranquillamente almeno 1 kg di impasto, anche se, fatica e sporco a parte, il risultato è stato analogo al tradizionale modo di impastare che avevo.

Senza considerare eventuali accessori e limitandosi a valutare la planetaria/impastatrice per quella che è, tiriamo due somme con i vantaggi:

  • meno sporco per impastare
  • più velocità e meno fatica
  • impasto più soffice ed omogeneo

l’unico svantaggio, se così si può dire, è il prezzo: la Kitchen Aid Classic è costata oltre 340€ (in offerta) !

 

 

(Visitato in totale 25 volte, oggi 1 visite)
1 comment
  1. Ciao, spero tu possa togliermi una curiosità perché sinceramente ancora non ho capito: ma con una sola impastatrice posso farci sia il pane che dolci che qualunque altro impasto mi venga in mente?
    Purtroppo per me (si fa per dire) sono molto estrosa in cucina e nel valutare l’acquisto di un’impastatrice questa è la prima caratteristica che guarderei…
    Poi nelle schede di http://www.lecosemigliori.com dicono che la norma è sì, sono praticamente tutte “universali”, specie se di gamma alta, ma non so se affidarmi completamente ad articoli promozionali. Tu cosa dici? Una vale l’altra, basta che sia buona? Grazie.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.