Sveglia, Siena !

Parlando con molti cittadini senesi, mi sono reso conto che a molti non è ben chiara la percezione del disastro che è stato perpetrato ai danni della nostra città.

Ad esempio, sembra non essere ben chiaro che la Fondazione MPS non elargirà più nulla, né all’Associazione Amici del Grillo Talpa né al 118, alla Misericordia, alla Pubblica Assistenza e alle tante associazioni che si occupano del “sociale” (aiuto ai disabili, agli anziani…)

Ho provato a fare questo esercizio: ogni volta che vedo un mezzo con la scritta “…con il contributo della Fondazione MPS”, mi immagino come sarebbe la città senza quel veicolo. Mi immagino una Siena senza ambulanze, senza mezzi per gli “ordinari”, senza i pulmini….

Parte della città ancora si illude che nulla cambierà, che non ci saranno conseguenze, che alla fine “tutto si risolverà”. E così c’è ancora chi si affida al “politico di turno” per avere rassicurazioni sul posto di lavoro, come mi dicono sta avvenendo tra i dipendenti MPS, mercanteggiando la propria dignità con una sicurezza che adesso nessuno può garantire.

In questi momenti difficili viene fuori la vera natura di ognuno di noi: c’è chi ha il coraggio di lottare, combattendo per un futuro migliore, e chi ancora spera che i responsabili del disastro (i partiti, tutti, da PD a PDL…) sappiano risolvere la situazione.

Sono convinto, oggi più che mai, che l’unica speranza sia perseguire le responsabilità. Ci sono responsabilità politiche PRECISE, che non possono essere né trascurate né dimenticate.

Sveglia, Siena, che il tempo delle vacche grasse è finito !

(Visitato in totale 1 volte, oggi 1 visite)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.