L’educazione ed un cane

Margot sulla poltronaIeri sera, trovandomi con mia moglie in loc. Arbia (Comune di Asciano) decidiamo di rimanere a mangiare alla Festa del PD. C’era infatti il ristrante all’aperto con piatti a base di pesce. Margot era con noi ed il dubbio di non poter mangiare c’era. Ci mettiamo comunque in fila ed alla cassa, prima di tutto, chiedo: “Scusate, io avrei un cucciolo *indico Margot*…è un problema ?” ed il tipo “No..non credo, è piccolo non dovrebbe esserci problemi !”. Percui ordiniamo e paghiamo. Il risotrante era abbastanza pieno ma essento già tardi iniziavano a liberarsi doversi posti. Decido di aspettare per un posto più appartato, così da limitare eventuali fastidi del cane. Si libera un tavolo e mente ci stiamo per sedere arriva un signore dell’organizzazione e mi apostrofa, in malo modo “no no no via via via con questo cane via via via c’è mille cartelli via via via porta via questo cane !”. Rimango letteralmente basito, mi altero e decido, per preservare l’incolumità del tipo, di girare il culo ed andarmene. Porto Margot in macchina, deciso di tornare lì, farmi ridare i soldi ed andare via. Essere trattato in questo modo, con questa arroganza e maleducazione che neanche mio padre si è mai permesso mi ha dato un fastidio pazzesco. Ritorno al ristorante e c’era mia moglie, con l’amica (si, eravamo in compagnia) sedute. Io dico “Cà, andiamo via…sono stato trattato di merda in questo posto di pezzenti io non ci rimango !” e lei “Dai, calmati…siediti…Margot aspetterà 10 minuti…dai, stai tranquillo…” e più per rispetto all’amica che altro decido di sedermi e sbollire con calma l’incazzatura. Nel frattempo mi guardo intorno per cercare di rivedere il tizio ma, complice sicuramente la rabbia, mi sembrano tutti uguali e non riesco a riconoscerlo. Pace, meglio così, risparmio una scenata. Porto qualche pezzo di pane a Margot che, in macchina, protesta rumorosamente.

Per concludere, sono rimasto molto male non dalla sostanza ma dal modo arrogante e scorbutico, come se fossi stato un appestato o che. Bastava dirmelo con cortesia, tranquillamente, ed avrei capito che forse non era il caso di tenere il cane. Oltretutto avevo anche chiesto preventivamente alla cassa. Peccato perchè alla fine abbiamo anche mangiato bene ed il pesce era fresco e buono.

(Visitato in totale 1 volte, oggi 1 visite)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.