MPS: 20 miliardi scomparsi da Siena

Attenzione ! Questo articolo è stato scritto più di due anni fa. Ti prego quindi di considerare che le informazioni riportate potrebbero non essere aggiornate o non più valide.

Oggi mi ha telefonato un giornalista chiedendomi cosa ne pensavo di ciò che Grillo ha detto sulla triste vicenda di David Rossi e della Banca MPS.

Ho risposto che davanti ad una delle più drammatiche delle vicende umane che hanno colpito questa città, preferivo mantenere un dignitoso silenzio.

Però non posso tacere davanti al tentativo, vergognoso, di insabbiare la vicenda MPS e di relegarla ad una “furbata” da parte di un gruppetto di dirigenti: no, signori, non è così.

Da Siena sono scomparsi almeno 20 MILIARDI DI EURO e se non ci sbrighiamo a cercare di recuperarli, tra meno di 2 anni finirà tutto in prescrizione ed i responsabili la faranno franca !

Per riuscirci, però, è necessario un passo fondamentale: che il MoVimento Siena 5 Stelle vinca le prossime elezioni amministrative a Siena.

Altrimenti sarà la rovina.

Michele Pinassi

Nato a Siena nel 1978, dopo aver conseguito il diploma in "Elettronica e Telecomunicazioni" e la laurea in "Storia, Tradizione e Innovazione", attualmente è Responsabile del Sistema telefonico di Ateneo presso l'Università degli Studi di Siena. Utilizza quasi esclusivamente software libero. Dal 2006 si occupa di politica locale e da giugno 2013 è Consigliere Comunale capogruppo Siena 5 Stelle.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 19/04/2013

    […] dice che cercavate un Presidente che potesse garantirvi una sorta di “impunità” per la questione MPS, ancora in attesa di esplodere, come una pentola a pressione in ebollizione. Ho il sospetto che […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: