Si, sono un “sfigato”

Secondo il viceministro Martone chi non si è ancora laureato a 28 anni è uno sfigato.

Sono uno “sfigato cronico” visto che a 33 anni ancora non sono laureato. Mi mancano 2 esami e poi la tesi: conto di farcela entro il 2012, sempre che prima l’Italia non fallisca, non scoppi la rivoluzione e non perda il lavoro.

Sono due settimane che quando esco dall’ufficio mi metto sopra i libri a studiare, cercando di non far mancare nulla alla mia famiglia. E cercando, con lo studio, di poter anche –un domani- andare avanti nel lavoro.

Si, famiglia: dopo aver concluso le superiori mi sono dedicato a cercare un lavoro e a farmi una professionalità. Adesso ho 33 anni, una casa di proprietà (di cui pago il mutuo), l’indipendenza economica data da un posto pubblico (pagano poco ma almeno pagano…per ora !), una moglie che amo ed un bellissimo labrador nero che è parte della famiglia.

Lavoro da quando ho 20 anni, sempre nel campo dell’informatica. Prima nel privato e poi, dopo un concorso, sono entrato nell’Università di Siena, famosa per la “gestione allegra” e relativo “buco” di 200mln di euro.

Sia io che mia moglie paghiamo le tasse al 100% (siamo entrambi dipendenti pubblici) e veniamo da famiglie rispettabili che non ha mai avuto problemi con la giustizia. I miei nonni sono contadini e passano le loro giornate nel campo, dal quale prendo pomodori, insalata, patate, uova… cibo sano e genuino ! Sono orgoglioso di loro e di come, da poco e con tanti sacrifici, senza nessun regalo dalla vita, si sono ritagliati il loro piccolo mondo.

E sono stato educato che nulla è regalato e cade dal cielo: bisogna sudare per guadagnarselo ! E che la dignità, il rispetto e l’onestà sono valori non commerciabili.

Martone, lo sfigato qua sei tu.

(Visitato in totale 1 volte, oggi 1 visite)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.