Occhio alla truffa: “Aiuto! Per favore”

Anche stamani ho ricevuto l’ennesima e-mail truffaldina, proveniente da un mio contatto reale (e pertanto meno soggetta ai filtri antispam), dal titolo “Aiuto! Per favore“. Il testo contiene una poco plausibile richiesta di aiuto economica a seguito del furto dei documenti, il tutto ovviamente da far transitare via Western Union:

Per favore, ho bisogno del vostro aiuto. ho fatto un viaggio in  Scotland e durante il mio soggiorno i miei documenti sono stati rubati insieme al mio passaporto internazionale e la mia carta di credito che si trovava nella mia borsa. per ovviare a tale problema, la mia banca ha bisogno di tempo per elaborare tutti i dati che mi servono per ripristinare il tutto. Puoi aiutarmi a spedire i soldi via Trasferimento Denaro Western Union? Necessito della somma di 950 euro per coprire le mie spese. Ti prometto di rimborsarti della cifra non appena torno domani. Sono spiacente per ogni inconvenienza tale disguido possa crearti. Posso mandarti i dettagli su come trasferire la somma. Spero di ricevere a breve la tua risposta. Fammi sapere.
Cordialmente,
Sabrina

Occhio al Reply-To !
Occhio al Reply-To !

Da notare come l’intestazione della mail riporti un mittente (“sabri.xxxx@gmail.com“) mentre il Reply-to (ovvero l’indirizzo dove saranno inviate le risposte) è “sabri.xxxx@mail.com“: particolare importante, perché significa che il malintenzionato, dopo aver sfruttato indebitamente la casella e-mail della sventurata “Sabrina”, si è premunito da eventuali cambi di password o disattivazioni per ricevere le risposte dei malcapitati che cadono nella trappola.

Decido di fare finta di cadere nel tranello e così rispondo, dando la mia disponibilità ad aiutare. La mail, come previsto, viene inviata a sabri.xxxx@mail.com.

La risposta non tarda troppo ad arrivare e dopo poche ore ricevo, da sabri.xxxx@mail.com, questa mail:

Grazie per aver risposto, necessito della somma di 950 euro per coprire le mie spese. Per favore, potresti mandarmeli cortesemente online, registrandoti con la tua carta di credito per inviare i soldi mediante: www.westernunion.it. O, cerca l’ufficio del Western Union o MoneyGram più vicino in qualunque Banca o Ufficio Postale vicino a te e aiutami a spedire i soldi. Non hai bisogno di un conto per mandare i soldi via WU/MG. Tutto ciò che serve è il mio nome e indirizzo qui sotto:
Indirizzo: Platform 1 Waverley Station Edinburgh, EH1 1BB Scotland
Nome Del Destinatario: sabrina xxxxx
Fatemi sapere quanto velocemente si può inviare il denaro
Aspetto una tua risposta.

Cordialmente,

sabrina xxxxx
A questo punto mi sembra inutile dirvi che se inviate i soldi, difficilmente li riavrete indietro: caratteristica del trasferimento di denaro con queste agenzie è che sia chi invia che chi riceve non ha bisogno di un conto corrente (un po’ come le ricariche PostePay o simili…) e viene richiesto solamente la presentazione di un documento. Purtroppo, come la stessa Western Union avverte in suo documento Acquirente, attenzione !, dove avvisa del rischio truffe:
È importante notare che Western Union non offre alcun tipo di protezione degli acquisti o servizio di deposito a garanzia e non si assume alcuna responsabilità in merito al mancato ricevimento o alla qualità di merci o servizi. L’attività di Western Union consiste nell’invio di fondi da un mittente a un destinatario: non offriamo servizi di esazione crediti o di custodia.
[…]
4. Ricorda che Western Union non consente ai clienti di intestare transazioni monetarie a persone fittizie e che questo stratagemma non rappresenta una valida protezione: i criminali hanno spesso accesso a documenti di identità falsi, spesso difficilmente distinguibili da quelli autentici.
Pertanto, concludendo, siate sempre molto prudenti e diffidate da simili richieste di aiuto o di strabilianti guadagni: spesso l’unico a guadagnarci è il truffatore !
(Visitato in totale 1 volte, oggi 1 visite)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.