Dov’è il mio laptop ? Location Magic !

“Distrazione e noncuranza ci fanno smarrire un sacco di cose. E chi le trova se le prende.
Funziona così anche con le persone.”

Per i nostri smartphone esistono decine di app per localizzare il dispositivo (come Cerberus App, di cui abbiamo già parlato) ma per tutti gli altri strumenti informatici, come il portatile ?

Già, ma i notebook, generalmente, non hanno a bordo un dispositivo GPS. E inoltre non hanno un modulo GSP/GPRS per connettersi alla Rete o ricevere/inviare informazioni via SMS. Però tutti i notebook hanno un modulo WiFi e, almeno per gran parte degli utenti, è praticamente inutile usare un portatile senza connessione ad Internet. Con i moderni sistemi operativi, poi, anche la connessione alla rete Wifi avviene praticamente in automatico. Senza contare poi la sempre più ampia diffusione di sistemi IoT (Internet of Things), come Raspberry PI e simili, di cui è facile perdere il controllo.

Qualcuno c’ha pensato: Location Magic !

Di fatto, il sistema non è niente di magico: ci si registra in 5 secondi inserendo la propria e-mail, dopodiché il sistema fornisce un $token univoco e uno script (il cui sorgente è disponibile su github) da eseguire sulla propria console (per i sistemi GNU/Linux), che installa un crontab come utente root e, ogni ora, contatta questo URL:

https://locationmagic.org/geosubmit?$token&v=$version&w=

aggiungendo il MAC address degli access point wifi (nel caso una interfaccia wifi sia disponibile):

list=($(iwlist "$interface" scanning | grep Address | awk '{print $5}'))

Una volta completata la semplicissima installazione, possiamo tornare sul sito web LocationMagic e, inserendo il token univoco del dispositivo, ottenere la posizione, più o meno approssimativa, del nostro portatile:

Michele Pinassi

Nato a Siena nel 1978, dopo aver conseguito il diploma in "Elettronica e Telecomunicazioni" e la laurea in "Storia, Tradizione e Innovazione", attualmente è Responsabile del Sistema telefonico di Ateneo presso l'Università degli Studi di Siena. Utilizza quasi esclusivamente software libero. Dal 2006 si occupa di politica locale e da giugno 2013 è Consigliere Comunale capogruppo Siena 5 Stelle.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.