“Se non sei parte della soluzione, allora sei parte del problema”

Io vorrei essere parte della soluzione, per questo ho deciso di impegnarmi -per quanto posso- nella vita politica della mia città.

Non ricordo se ho già raccontato questa storia pertanto, nel dubbio, la ripeterò.

Tutto inizia nel 2006 quando, per caso, entro nel Blog di Beppe Grillo. Non era famoso come oggi ma, sporadicamente, anche sul web se ne parlava. Anche il web non era affollato come oggi e coloro che “navigavano” erano una sparuta minoranza. Facebook non esisteva ancora e gli smartphone dell’epoca erano i palmari con Windows Mobile e il Nokia 7650 con Symbian OS. Erano già alcuni anni che avevo scoperto il web e ormai sguazzavo agevolmente tra le pagine web. E approdai su un post di Beppe Grillo che mi incuriosì.

Come ancora oggi, sulla barra laterale a destra, c’è un elenco delle città dove esistono gruppi degli “Amici di Beppe Grillo”. E c’era anche Siena. *click!* e arrivo sul “Meetup 90” (all’inizio ogni gruppo era “numerato”) degli “Amici di Beppe Grillo di Siena“. Mi registrai al Gruppo ma, forse troppo giovane, non ne partecipavo alle attività.

Poi, un giorno, arriva una mail da Meetup.com che mi avvisa dell’imminente scadenza del gruppo perché l’attuale organizer “non aveva pagato la quota”. Il testo della mail implorava quasi un “salvataggio” del gruppo, che contava già qualche centinaio di utenti. Il costo era di pochi dollari così decisi di pagare la quota per 1 mese e lanciai un salvagente temporaneo al gruppo. Beh, chi paga ne diventa automaticamente l’organizer e così mi caricai di tutta l’organizzazione degli “Amici di Beppe Grillo”. O, meglio, cercai di dare una scrollata al sonnacchioso forum che, pur contando centinaia di iscritti, aveva una scarsa partecipazione (peculiarità tutt’ora esistente).

Dopo il mese decisi di abbandonare il ruolo e il buon Mauro Aurigi, che tutt’oggi è l’organizer, prese il mio posto.

Da lì, tra alti e bassi, la mia attività è sempre stata con gli “amici di Beppe Grillo” e, crescendo, siamo riusciti nel 2011 a presentare la nostra lista alle elezioni amministrative comunali di Siena, conquistando oltre 1300 voti e raggiungendo il 2,8% (purtroppo non abbiamo superato, per poco, lo sbarramento).

Come molti mi chiedono, ecco cos’è il Movimento Siena 5 Stelle, nato da un gruppo di sognatori che, attraverso un forum di discussione sul web, sono riusciti a creare una realtà politica rispettata e stimata.

Tanto per chiarire subito, il Movimento Siena 5 Stelle è una realtà “locale” (da intendersi alla pari di una lista civica) che però beneficia di visibilità nazionale offerta da Grillo e da tutti gli altri MoVimenti sparsi nei vari comuni italiani. A livello toscano, ad esempio, abbiamo cercato di creare una sorta di “federazione” attraverso la costituzione di un Regionale dove discutere dei problemi e delle attività condivise, così da ottimizzare le forze e massimizzare i risultati.

A partire dalle basi fondanti del non-statuto (http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Regolamento-Movimento-5-Stelle.pdf) ogni gruppo è assolutamente indipendente nelle decisioni e non si ricevono né ordini né “diktat” da Grillo o Casaleggio o altri (per questo considero il MoVimento Siena 5 Stelle come una “lista civica”).

Gran parte della nostra attività si svolge ancora attraverso internet (sul Meetup storico – http://www.meetup.com/Gruppo-di-Siena) che permette di discutere su svariati argomenti in ogni momento della giornata, favorendo la partecipazione attiva di tutti i simpatizzanti.

Essere iscritti al Meetup non è vincolante né prescinde l’appartenenza ad una certa forza politica: il “Meetup” altro non è che un forum libero a iscrizione gratuita dove chiunque può registrarsi e partecipare alle discussioni (e proporne, se lo desidera, di nuove). Periodicamente, sempre organizzando il tutto attraverso la piattaforma Meetup, avvengono incontri “dal vivo” (o “meet-up” = “incontriamoci”) per discutere e conoscersi meglio.

A questi meet-up partecipano sia gli habitué che simpatizzanti o curiosi: la partecipazione è libera e gratuita e tutti (ma proprio tutti !) hanno diritto di prender parola e intervenire. Negli anni, considerando che partecipo dal 2006, ho visto di tutto, compresi ex-sindaci di Siena, consiglieri comunali di ogni forza politica, politici in crisi, talebani della politica, frustrati, perditempo…. e tutti hanno avuto, se lo desideravano, la possibilità di intervenire: questo è il bello del nostro MoVimento !

La nostra è una politica aperta e viva, senza direttivi né segreterie: tutti collaborano liberamente, ognuno a seconda delle proprie disponibilità, per portare avanti il lavoro e tutti sono i benvenuti a partecipare e collaborare alla realizzazione di un soggetto politico nuovo, aperto e libero da ingerenze e influenze.

Dicono che siamo sognatori ma quello che stiamo cercando di fare è favorire la PARTECIPAZIONE ATTIVA dei cittadini che sono caldamente invitati a segnalare i temi di loro interesse, esprimere le proprie idee e posizioni, così da riuscire a costruire un programma politico il più possibile condiviso. Nel MoVimento Siena 5 Stelle c’è posto per tutti coloro che vogliono credere alla possibilità di realizzare una politica sana, libera da influenze opache.

Chi cerca solo una poltrona rimarrà deluso.

(Visitato in totale 4 volte, oggi 1 visite)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.