Riapertura delle indagini per la morte di David Rossi

Il giorno prima della attesa conferenza stampa organizzata da Daniele Pesco e Giulia Sarti, parlamentari portavoce del MoVimento 5 Stelle, insieme all’Avv. Goracci ed i due periti Luca Scarselli e Gianaristide Norelli che assistono la moglie Antonella Tognazzi, la procura di Siena comunica di aver accettato l’istanza di riapertura delle indagini per fare chiarezza sulla misteriosa morte del responsabile della comunicazione della Banca MPS.

L’intera vicenda, sin da quella tragica sera del 4 marzo 2014, ha sollevato più dubbi che certezze e fece molto scalpore la frettolosa decisione del GIP Gaggelli di archiviare le indagini, coprendola sotto il termine “suicidio”. I familiari, e la moglie Antonella per prima, non si sono mai dati per vinti ed il tragico evento, che troppo ricorda per certi aspetti il miseterioso “suicidio” di Roberto Calvi del Banco Ambrosiano: anche in quel caso “la magistratura inglese liquidò la morte di Calvi come suicidio, come affermato da una perizia medico-legale“.

Paragone sicuramente forte, anche azzardato, ma il dossier realizzato da Paolo Mondani per Report rivela alcuni aspetti “oscuri” della vita professionale di Rossi, come quell’ufficio al Ministero degli Interni o i frequenti rapporti con il Vaticano in merito ad alcuni conti presso lo IOR da dove sarebbero transistati i soldi per l’acquisto di BAV, come rivelerebbe sempre a Mondani un “monsignore”. Insomma, la puntata di Report è stata la “chiave di volta” che ha favorito l’interessamento di alcuni parlamentari con tanto di interpellanze urgenti alla Camera che sono poi culminate, insieme alle risultanze delle perizie depositate con l’istanza di riapertura, nella decisione da parte del Procuratore capo Vitello di riaprire le indagini.

E’ innegabile che come MoVimento 5 Stelle, ad iniziare proprio dalle azioni svolte dai nostri portavoce Pesco e Sarti, continuando per le richieste di istituzione di Commissioni di Inchiesta, per la quale quella istituita dalla Regione Toscana a seguito della richiesta del MoVimento 5 Stelle e presieduta dal consigliere Giacomo Giannarelli, sta procedendo proprio in questi giorni con le audizioni, abbia avuto il suo peso politico. Così come è ecomiabile la forza della Sig.ra Rossi, Antonella Tognazzi, nel voler raggiungere la verità sulla tragica scomparsa del marito.

Indagini che, mi auguro, possano finalmente fare chiarezza su tutti quei punti oscuri della vicenda che hanno sconvolto, ed indignato, tutta la comunità Senese.

 

(Visitato in totale 1 volte, oggi 1 visite)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.