Toyota Corolla – Led stop lamp

Attenzione ! Questo articolo è stato scritto più di due anni fa. Ti prego quindi di considerare che le informazioni riportate potrebbero non essere aggiornate o non più valide.

IMG_0737Oggi vi racconto di come ho sostituito la normale lampadina ad incandescenza della luce di stop superiore (quella sopra il bagagliaio, per capirsi) con una barra di 6 led autocostruita. Ovviamente i Led sono ad alta luminosità, acquistati su eBay da un rivenditore cinese a poco prezzo. Per prima cosa smontate la protezione di plastica nera (inserita a pressione, basta fare leva) e smontate anche il pezzo della lampada, sganciando prima il connettore del filo elettrico e poi, sempre con cautela, sganciate il tutto (ci sono due linguette nella parte inferiore da premere e sfilare).

Lo schema costruttivo è molto semplice: si prende ogni LED (stando attenti alla polarità) e si piegano le zampette a 90°, così da IMG_0738riuscire a saldarli insieme, di seguito, senza troppa difficoltà. Per praticità, e minor corrente nel circuito, ho spezzato i 6 led in due semibarre da 3 cadauna. In fondo ho messo le due resistenze da 520 Ohm (nella foto è da 820 Ohm, troppo alta, che ho successivamente sotituito). Per evitare di saldare o modificare la plafoniera mi  sono inventato una specie di connettore con un pezzo di basetta multifori, come si vede bene dalla foto nel dettaglio.

IMG_0739A questo punto l’unica altra difficoltà sta nell’ingegnarsi a far entrare la nostra barretta nella plafoniera e ricordarsi di isolare e distanziare adeguatamente i due poli elettrici (eventuali scosse potrebbero provare cortocircuiti…occhio !). La botta di culo finale potreste averla se azzeccate -come è successo a me- alla prima la giusta polarità 🙂 (i LED hanno una polarità precisa, mentre le lampadine -ovviamente- no).

ATTENZIONE: QUESTA MODIFICA NON E’ IN ALCUN MODO OMOLOGATA NE’ GARANTITA NE’ MI ASSUMO ALCUN TIPO DI RESPONSABILITA’ SE LA REALIZZATE.

Michele Pinassi

Nato a Siena nel 1978, dopo aver conseguito il diploma in "Elettronica e Telecomunicazioni" e la laurea in "Storia, Tradizione e Innovazione", attualmente è Responsabile del Sistema telefonico di Ateneo presso l'Università degli Studi di Siena ed esperto di sicurezza informatica nello staff del DPO. Utilizza quasi esclusivamente software libero.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: