Perchè ho scelto la stufa a legna

Fate conto che questo post sia una specie di ragionamento a voce alta. Siccome ogni inverno salta fuori la questione delle stufe a pellets, tanto di moda, anche noi -dopo aver speso un bel po in metano– abbiamo iniziato a pensarci.

Dopo aver girellato qualche rivenditore ed avendo fatto alcuni preventivi, la cifra si aggirava tra i 1500€ ed i 2500€ per una Thermorossi (le migliori, a quanto dicono).

Poi ho iniziato a girellare sulla rete ed ho trovato diverse opinioni favorevole e persone entusiaste della loro bella stufa a pellets.

Alla fine scopro anche la questione del pellets radiattivo, ottenuto da alberi provenienti dalle zone di Chernobyl ed altre aree contaminate: bello, soprattutto pensando alle tante radiazioni ionizanti che si sprigionerebbero dalla mia stufetta da oltre duemila euri !

Pellets… la parola magica: si spende dai 3 ai 5€ a sacco da 15kg, che dura circa 2 giorni (a seconda dell’utilizzo, ovviamente !). Due conti: mettiamo un sacco ogni 2gg, viene circa 20€ alla settimana. L’invero dura circa 5 mesi (considero solo i mesi più freddi) per un totale di circa 20 settimane=400€ di pellets. Insomma, mica poco…alla fine ho speso all’incica quanto con il metano !

Ecco che ho iniziato a pensare alla stufa a legna…

Abitando in Toscana, provincia di Siena, sono praticamente circondato da boschi e relativi rivenditori di legname da ardere. In più posso divertirmi ad andare a fare l’avvio nel bosco, per la felicità di Margot! Comunque, la legna viene circa 13-15€ al quintale. Dalle prove sul campo ho visto che uso circa 3-4 legne di medie dimensioni a sera (circa 10-15Kg di legna, ma anche meno) che si traduce in circa 10*7=70Kg alla settimana: meno di un quintale. Mettiamo circa 3 quintali al mese (ma sicuramente sono meno), viene sui 35€ mensili, moltiplicato i 5 mesi per una spesa di circa 150-200€. Bella differenza, eh ! In più ci sono questi bei vantaggi:

In più la stufa a legna costa molto meno di quella a pellets e NON consuma corrente !!!

Con la stufa a legna accesa un paio d’ore, installata in cucina, tenendo le porte aperte in casa riesco a scaldare anche l’enorme soggiorno ! Nelle camere è più freddo ma vi ricordo che la temperatura ideale per dormire bene è 17°C.

KISS = Keep it simple, stupid. Si applica un pò a tutto, non solo all’informatica.

Avete una stufa ? Come vi ci trovate ? Raccontami la tua esperienza !!

AGGIORNAMENTO DICEMBRE 2014

A seguito dell’approvazione della nuova Legge di Stabilità già approvata dalla Camera e dal Senato, attualmente in attesa dell’approvazione definitiva della Camera, un altro buon motivo per scegliere una stufa a legna è l’aumento dell’IVA sul pellets, che passa dal 10% al 22%. Restano confermate anche per il 2015 le detrazioni del 50 e 65% per “ristrutturazioni e riqualificazione energetica“.

Questo articolo è stato visto 38 volte (Oggi 1 visite)
Exit mobile version