Corretta comunicazione su Facebook per le imprese: Pagine, non utenti !

Troppo spesso noi professionisti del settore tendiamo a dare per scontate alcune piccole accortezze fondamentali. Una di queste, ad esempio, è la differenza tra una “pagina” ed un “utente” di Facebook: differenza che ogni impresa dovrebbe conoscere per fare della buona comunicazione diretta verso milioni di potenziali clienti.

Questa differenza è inoltre sostanziale poiché le linee guida di Facebook stesso fanno divieto di registrarsi con nomi fasulli (art 4 delle Condizioni d’Uso) ed al comma 4 del medesimo articolo esplicitano bene di “non usare il proprio diario personale principalmente per ottenere profitti commerciali, ma usare piuttosto una Pagina Facebook a tale scopo;“.

Ricordo inoltre che all’atto della registrazione si accettano queste condizioni d’uso e la violazione delle stesse potrebbe comportare la sospensione dell’account (per una impresa questo significa un potenziale danno economico).

Potrei fare decine di esempi di utenti Facebook dai nomi tipo “Bar LaMagnolia” o “Lavanderia Serena“, registrati con il preciso intento di rimanere a contatto con i propri clienti (fidelizzazione) ignorando che tutto il loro lavoro potrebbe andare sprecato in pochi istanti a causa della sospensione dell’account per violazione delle condizioni d’uso !

Pertanto, come già ho suggerito e fatto per alcuni miei clienti, consiglio caldamente di creare una Pagina per la vostra attività, dirottare lì i vostri amici/clienti e poi chiudere il vostro account Facebook “fittizio”: ne guadagnerete sotto molti punti di vista.

Ve ne solo almeno 5, di motivi, per i quali dovreste prendere sul serio questo consiglio:

  1. gli utenti di Facebook hanno il limite di 5000 “amici”, le Pagine hanno un numero illimitato di “Mi piace
  2. per entrare in contatto con un cliente attraverso un account, è necessario che il cliente vi chieda l’amicizia: potrebbe decidere di non volerlo fare per tutta una serie di motivi. Un Mi piace” su una Pagina comporta uno sforzo di pochi istanti e, generalmente, non si nega mai…
  3. le Pagine hanno strumenti evoluti sia di statistiche che di visualizzazione e condivisione dei contenuti, oltre al nuovo bottone “call to action” da poco implementato da Facebook
  4. potete definire diversi ruoli per la gestione della vostra Pagina, delegandone il controllo anche a colleghi, parenti, amici… senza dover fornire la vostra password !
  5. avere una Pagina offre una impressione migliore e più professionale alla clientela

Per finire, le Condizioni d’uso delle Pagine sono molto più flessibili rispetto a quelle per gli utenti…

A questo punto vi starete chiedendo come mai, tra gli amici, avete anche il Bar dell’amico sotto casa o la panetteria dove acquistate il pane: semplice, stanno sbagliando strategia comunicativa e fareste loro un grande favore a fargli leggere questo articolo.

Per non sbagliare anche voi, vi spiego subito come procedere per non perdere (troppi) amici, trasformarli in clienti ed aprirsi alla sconfinata prateria dei milioni di potenziali nuovi clienti di Facebook.

Iniziamo dalla condizione in cui avete registrato un utente per la vostra attività, mettiamo “Bar Sport“. Su Bar Sport, generalmente, chiedete l’amicizia ai clienti del bar ed accettate le amicizie degli sconosciuti: sarà facile raggiungere la quota limite di 5000 utenti e così, spesso troverete utenti tipo “Bar Sport DUE” o “Bar Sport NUOVO“. Comunicativamente, un vero disastro.

Ricordatevi che l’utente è svogliato, distratto e vuole informazioni “fast food“: farlo impazzire alla ricerca dell’utente che non ha ancora raggiunto il limite massimo di amicizie potrebbe “costarvi” il cliente.

Per prima cosa, apriamo la Pagina ufficiale della nostra struttura.

Cliccate sul link Crea una Pagina (https://www.facebook.com/pages/create/) e seguiamo le istruzioni. La procedura è abbastanza facile:

Una volta creata la nostra Pagina è necessario fare in modo che i nostri amici facciano click su “Mi piace“, così da riceverne tutti gli aggiornamenti: pubblicare i contenuti sulla pagina è analogo al farlo sul proprio profilo, con le differenze che ho elencato precedentemente.

Impostare logo e copertina della nostra Pagina

Prima di procedere, però, rendiamo graficamente gradevole la nostra nuova “casa” su Facebook: impostiamo una immagine per la pagina (il logo della nostra impresa) ed una immagine più grande di “copertina” che evochi la nostra attività. Nel caso di un bar, ad esempio, potrebbe essere la foto del bancone, di cocktails o di qualche festa esclusiva.

Nell’esempio che segue, il progetto BedSurfer, come immagine della pagina vi è il logo del progetto e come copertina la foto di una bella ragazza sdraiata su di un letto: vi incuriosisce, vero ?

Unica accortezza importante è usare belle immagini di ottima qualità: poche cose sono più fastidiose di foto sgranate o sfuocate. E ricordatevi anche di non usare foto coperte da copyright di cui non avete i diritti. Una collezione di foto royalty-free potete trovarla su sxc.hu.

Una volta fatta questa semplice operazione, analizziamo l’anatomia di una Pagina Facebook e scopriamo come gestirla:

facebookpage_big1
ATTENZIONE: Facebook guadagna anche e soprattutto grazie alla pubblicità. Con le Pagine, essendo dedicate principalmente alle attività commerciali, vi sono diverse possibilità promozionali basate su inserzioni ed annunci a pagamento: ho evidenziato, nell’immagine “anatomica” sotto, queste aree in giallo. Le aree evidenziate in verde sono quelle da utilizzare GRATUITAMENTE per promuovere la propria Pagina.

Come primo passo per massimizzare la visibilità della propria Pagina, e quindi della propria impresa, è INVITARE tutti gli amici a cliccare “Mi piace“. Il riquadro verde a sinistra, indicato dalla freccia rossa, contiene l’elenco di tutti i nostri amici da “invitare”: fatelo subito !

Una volta invitati tutti gli amici non vi rimane altro da fare che aspettare i nuovi potenziali clienti pubblicando le novità e le curiosità inerenti la vostra attività sulla Pagina: è buona abitudine programmare almeno uno/due post al giorno, per aumentare la visibilità senza infastidire. Importante è pubblicare contenuti interessanti, con foto e/o link: nel caso di un bar, ad esempio, potrebbe essere interessante pubblicare le foto degli snack dolci e salati disponibili, raccontando come vengono preparati (“con prodotti freschissimi, sempre !”), oppure divulgando un link dell’articolo di giornale che parla di voi. Anche ringraziare gli amici che passano a trovarvi oppure una nuova qualità di caffè che avete deciso di adottare sono argomenti degni di essere pubblicati.

Evitate, per quanto possibile, catene di sant’Antonio, immagini di gatti e tutto ciò che non è attinente alla vostra attività: chi vi segue si aspetta un certo tipo di informazione e potrebbe cambiare idea se lo infastidite con contenuti non pertinenti.

Puntare su avere il maggior numero di “Mi piace” possibile è importante poiché tutto ciò che pubblicate nella vostra Pagina viene visualizzato nello stream di chi vi segue (tutti coloro che hanno cliccato “Mi piace”) e dei relativi amici: se incuriositi, potrebbero essere invogliati anche loro a mettere “Mi piace“, potenziando esponenzialmente la vostra presenza su Facebook (che conta, lo ricordo, oltre 1,2 miliardi di utenti iscritti ed oltre 890 milioni di utenti giornalieri – Facebook statistics directory).

Quando la vostra Pagina avrà raggiunto un sufficiente numero di “fan” (persone che hanno cliccato “Mi piace”), potete accedere alle statistiche dettagliate e scegliere un nome “personalizzato” per l’URL.

Nel frattempo però, mentre aspettate i “fan”, diamo uno sguardo alle Impostazioni relative alla Pagina:

La parte più importante da completare è quella relativa alle Informazioni della Pagina, dove inserire i recapiti fisici ed informatici, oltre ad una descrizione ed altre informazioni utili per i clienti.

L’altro aspetto interessante è che si possono definire diversi ruoli per la gestione della Pagina: oltre alla qualifica di Amministratore, data al creatore della pagina stessa, si possono definire altri Amministratori, Editori, Moderatori, Inserzionisti ed Analisti. Per la descrizione dei ruoli stessi vi rimando alla relativa Guida: https://www.facebook.com/help/289207354498410

Per ultimo, le statistiche. Cliccando sul tab “Insights” si accede a tutta una serie di statistiche dettagliate sul traffico ed i “fan” della nostra Pagina, con tanto di “post più graditi” etc etc etc: uno strumento utile per capire cosa si aspettano i nostri utenti e “targettizzare” meglio i contenuti.

facebookpage_config_4

Detto questo, credo di essere arrivato alla conclusione di questa mini-guida su come sfruttare al meglio le Pagine di Facebook e lasciar perdere la creazione di profili “fittizzi” per la propria attività commerciale.

Sono a disposizione per eventuali domande, da rivolgermi esclusivamente come “Commento” qua sotto (eventuali quesiti rivolti privatamente via e-mail saranno valutati sotto un profilo professionale, quindi a pagamento), alle quali risponderò molto volentieri.

Buon lavoro !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.