Asus eeePC 1015 da PixMania

 

Dopo aver venduto il mio glorioso eeePC 4G, ho deciso di acquistare un altro netbook con uno schermo abbastanza ampio, hard disk interno e che fosse leggero e comodo da portare in giro. La scelta, dopo la soddisfacente esperienza con gli eeePC, è ricaduta sugli ultimi modelli dell’Asus. Ero partito con il 1001 per poi approdare, visto la leggera differenza di prezzo, al modello 1015PD che, a differenza del 1001, ha le memorie DDR3 ed uno chassis leggermente migliore.

Ho cercato subito l’offerta migliore in rete e la scelta è caduta su una interessante offerta di PixMania.com, a 228,80€ + 10€ di spedizione (238,80€ in totale). L’offerta era di un partner certificato, CentroLinkWeb, di Salerno (http://www.centrolinkweb.it) e la spedizione effettuata attraverso corriere Bartolini.

Dopo alcune titubanze e dopo aver letto i feedback positivi del rivenditore, ho deciso di provare ed ho effettuato l’acquisto utilizzando PayPal: attraverso l’interfaccia utente di PixMania è stato possibile seguire passo passo le fasi di preparazione dell’ordine e dopo 3 giorni ho ricevuto il pacco con l’eeePC.

All’interno del pacco lo scontrino a garanzia dell’acquisto.

Sono rimasto piacevolmente sorpreso e soddisfatto della serietà e celerità nella spedizione e gestione dell’ordine, pertanto mi sento di consigliarvelo per i Vostri acquisti.

Ovviamente la prima cosa che ho fatto è stata di INSTALLARE immediatamente Ubuntu 10.10, evitando persino di far fare il boot con Windows 7 (ho richiesto il rimborso della licensa, non avendo neppure accettato l’EULA: vediamo come và a finire…), e dopo aver completato l’installazione ho fatto un balzo dalla sedia: il boot avrà impiegato -al massimo- 10 secondi !

L’installazione è andata benone anche se ho avuto qualche problema con la scheda di rete Wireless RT3090 della Realtek. Per farla funzionare a dovere ho dovuto installare DKMS:

http://pkgs.org/ubuntu-10.10/ubuntu-updates-main-i386/dkms_2.1.1.2-3ubuntu1.1_all.deb.html

ed il .deb del driver Realtek:

https://launchpad.net/~markus-tisoft/+archive/rt3090/+files/rt3090-dkms_2.3.1.3-0ubuntu0~ppa1_all.deb

Successivamente ho modificato /etc/modules aggiungendo “rt3090sta” alla fine del file. Poi bisogna evitare che il sistema carichi i moduli sbagliati: con “lsmod | grep rt –” si ottiene la lista da mettere nella blacklist /etc/modprobe.d/blacklist.conf.

Riavviamo…et voilà !

N.B. A negozio, per la precisione da Compy, l’Asus 1015PD era a 299€.

 

(Visitato in totale 25 volte, oggi 1 visite)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.