Pimp my Asus eeePC 1015: RAM upgrade

Attenzione ! Questo articolo è stato scritto più di due anni fa. Ti prego quindi di considerare che le informazioni riportate potrebbero non essere aggiornate o non più valide.

Da quando mia moglie me lo ha regalato, il mio bellissimo Asus eeePC 1015 bianco è diventato il mio migliore compagno di lavoro …fuori dall’ufficio !

Asus eeePC 1015

Asus eeePC 1015

Anche in Consiglio Comunale, con quell’adesivone “MoVimento Siena 5 Stelle” appiccicato sul sea shell, attira sempre sguardi stupiti e curiosi.

Non mi dilungherò troppo sulle caratteristiche di quello che, a distanza di anni, è ancora un fantastico oggetto perfettamente funzionante (ne ho già parlato qui), ovviamente con sopra Ubuntu Linux !

So-DIMM DDR3 PC3

So-DIMM DDR3 PC3

L’unica cosa di cui ho sentito l’esigenza è stato un upgrade della RAM: 1 GByte è più che sufficiente ma, per usi un po’ più intensivi, risultano stretti e lo swap rallenta notevolmente la CPU Atom N550 (processore Dual Core da 1.5GHz). Così ho investito 22€ su Amazon.it per un modulo SO-DIMM DDR3 PC3 da 2GByte della Trascend e raddoppiare così la RAM a disposizione e raggiungere il massimo consentito dagli eeePC.

Il retro dell'eeePC

Il retro dell’eeePC

Arrivato il modulo in tempi rapidissimi (2 giorni dall’ordine), passiamo alla sostituzione che è semplicissima e necessita solamente di un piccolo cacciavite a stella per rimuovere l’unica vite presente.

La vite da togliere

La vite da togliere

Spegniamo e scolleghiamo dalla corrente il PC. Mettiamolo poi su un piano pulito e rovesciamolo: c’è un piccolo coperchietto rettangolare con le asole di raffreddamento, con la vite nascosta da un tappino di plastica bianco. Con la punta di un coltello (o altro strumento adeguato) sollevate il tappino per riuscire a svitare la vite sottostante.

Alloggiamento della RAM

Alloggiamento della RAM

Tolta la vite, sollevate e rimuovete il coperchio di plastica. Sotto di esso trovate il modulo SO-DIMM attualmente installato: per rimuoverlo è sufficiente allargare *delicatamente* le due “molle” ai lati, anche usando la punta del cacciavite.

[alert style=”yellow”] Attenzione a NON GRAFFIARE per nessun motivo il modulo di RAM o la scheda sottostante, pena danneggiamento IRREPARABILE del PC ! [/alert]

Modulo scollegato

Modulo estratto

Dopo aver allentato le due “mollettine” (o “braccini”) laterali, il modulo si solleverà automaticamente. Molto delicatamente, evitando di toccare i connettori dorati, estraetelo ed appoggiatelo su di un piano asciutto e pulito.

Inserite adesso, rispettando le asole e con delicatezza, il nuovo modulo e premete delicatamente ai lati fino a far nuovamente scattare le “mollettine” laterali.

…finito ! 🙂 Rimettete il coperchio, avvitate la vite di blocco ed accendete il vostro eeePC.

[alert style=”red”] Non mi assumo alcuna responsabilità per danni conseguenti alla lettura di queste indicazioni, che devono essere eseguite da personale opportunamente istruito e competente [/alert]

Michele Pinassi

Nato a Siena nel 1978, dopo aver conseguito il diploma in "Elettronica e Telecomunicazioni" e la laurea in "Storia, Tradizione e Innovazione", attualmente è Responsabile del Sistema telefonico di Ateneo presso l'Università degli Studi di Siena. Utilizza quasi esclusivamente software libero. Dal 2006 si occupa di politica locale e da giugno 2013 è Consigliere Comunale capogruppo Siena 5 Stelle.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: