Lenovo Thinkpad L530

2014-03-21 08.33.54

Scocca superiore

Per motivi di lavoro sono venuto temporaneamente a contatto con un notebook della Lenovo: il Thinkpad L530 con processore Intel i3-2370M.

Esteticamente, devo dirlo, è piuttosto bruttino: il design ricorda i vecchi Thinkpad della IBM, con tanto di trackball rosso in mezzo alla tastiera. Ecco, praticamente sul lato del design, sono rimasti ad almeno 10 anni fa.

Trackpad e trackball

Trackpad e trackball

Detto questo, il notebook si presenta piuttosto solido, “rugged”, da lavoro. Non è decisamente un oggetto del desiderio per brufolosi adolescenti o studenti universitari attenti alla moda: è uno strumento di lavoro, e lo dimostra sin dall’impatto estetico.

Lato sinistro

Lato sinistro

Schermo da 15,6 pollici in HD, con un ottimo contrasto e visibilità anche in presenza di molta luce, 4 GByte di RAM (possibilità di arrivare ad 8), lettore di impronta digitale, porte USB, masterizzatore DVD, card-reader, bluetooth… ha tutto quello che serve, anche se il peso di 2,78Kg lo rende piuttosto pesante per essere portato sempre in giro.

Tastiera e trackball

Tastiera e trackball

Ho ovviamente subito provato una live di Ubuntu 13.10 64bit che, dopo qualche minuto per il boot, ha mostrato il suo consueto desktop color lillà. Non ho potuto fare prove approfondite sull’hardware ma gran parte è stato subito riconosciuto, come il modulo Bluetooth e la scheda WiFi.

Lato destro, con il masterizzatore DVD ed il card-reader

Lato destro, con il masterizzatore DVD ed il card-reader

Per eventuale riferimento, ecco la lista dell’hardware con “lspci”:

00:00.0 Host bridge: Intel Corporation 3rd Gen Core processor DRAM Controller (rev 09)
00:02.0 VGA compatible controller: Intel Corporation 3rd Gen Core processor Graphics Controller (rev 09)
00:14.0 USB controller: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family USB xHCI Host Controller (rev 04)
00:16.0 Communication controller: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family MEI Controller #1 (rev 04)
00:1a.0 USB controller: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family USB Enhanced Host Controller #2 (rev 04)
00:1b.0 Audio device: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family High Definition Audio Controller (rev 04)
00:1c.0 PCI bridge: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family PCI Express Root Port 1 (rev c4)
00:1c.1 PCI bridge: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family PCI Express Root Port 2 (rev c4)
00:1c.2 PCI bridge: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family PCI Express Root Port 3 (rev c4)
00:1c.3 PCI bridge: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family PCI Express Root Port 4 (rev c4)
00:1d.0 USB controller: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family USB Enhanced Host Controller #1 (rev 04)
00:1f.0 ISA bridge: Intel Corporation HM76 Express Chipset LPC Controller (rev 04)
00:1f.2 SATA controller: Intel Corporation 7 Series Chipset Family 6-port SATA Controller [AHCI mode] (rev 04)
00:1f.3 SMBus: Intel Corporation 7 Series/C210 Series Chipset Family SMBus Controller (rev 04)
01:00.0 Unassigned class [ff00]: Realtek Semiconductor Co., Ltd. RTS5229 PCI Express Card Reader (rev 01)
06:00.0 Network controller: Realtek Semiconductor Co., Ltd. RTL8188CE 802.11b/g/n WiFi Adapter (rev 01)
0c:00.0 Ethernet controller: Realtek Semiconductor Co., Ltd. RTL8111/8168/8411 PCI Express Gigabit Ethernet Controller (rev 07)
Lettore di impronte digitali

Lettore di impronte digitali

Per quanto riguarda il lettore di impronte digitali, collegato sul bus USB (‘lsusb’):

Bus 001 Device 003: ID 147e:1002 Upek Biometric Touchchip/Touchstrip Fingerprint Sensor

di cui ho trovato qualche informazione qui: http://www.biometric-solutions.com/devices/reviews.php?story=upek_eikon

[alert style=”yellow”] Non ho avuto modo di provare personalmente il dispositivo pertanto non sono in grado di dare un giudizio sul suo funzionamento o meno. [/alert]

Sono comunque rimasto impressionato dalla precisione del Trackpad e dalla comodità d’uso del Notebook in generale, che si è dimostrato decisamente efficiente.

Michele Pinassi

Nato a Siena nel 1978, dopo aver conseguito il diploma in "Elettronica e Telecomunicazioni" e la laurea in "Storia, Tradizione e Innovazione", attualmente è Responsabile del Sistema telefonico di Ateneo presso l'Università degli Studi di Siena. Utilizza quasi esclusivamente software libero. Dal 2006 si occupa di politica locale e da giugno 2013 è Consigliere Comunale capogruppo Siena 5 Stelle.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.