Cancellare commenti nei tickets di RequestTracker

Attenzione ! Questo articolo è stato scritto più di due anni fa. Ti prego quindi di considerare che le informazioni riportate potrebbero non essere aggiornate o non più valide.

Vi ho già parlato dello strumento per la gestione delle richieste, o “tickets”, Request Tracket della Best Practical.

Per chi avesse scelto di usarlo, o per chi già lo usa, forse sarà saltato all’occhio che non si possono cancellare i commenti e/o le transazioni dei vari tickets o, meglio, non sono così facili da cancellare.

[alert style=”yellow”] In realtà, per dirla proprio tutta, non è neppure così immediata la cancellazione dei tickets, per i quali comunque è a disposizione il plugin “Shredder” (http://requesttracker.wikia.com/wiki/Shredder). [/alert]

Questa strana caratteristica ha comunque un suo motivo: preservare, per quanto più possibile, l’integrità del sistema e di tutte le transazioni applicate ai vari tickets che, soprattutto in ambienti molto grandi e strutturati, rappresentano anche una garanzia che il semplice addetto del call center o dell’helpdesk non possa rimuovere facilmente la traccia di eventuali errori.

Tuttavia capita, talvolta, che vi sia la necessità di rimuovere una “transazione“: come fare ?

Per prima cosa è necessario identificare l’ID univoco della transazione stessa, che sia una risposta o un commento: posizionando il mouse sopra il cancelletto a sinistra di ogni transazione, l’URL del link contiene l’ID univoco.

Individuare l'ID della transazione

Individuare l’ID della transazione

Ad esempio: http://myticketingsystem/Ticket/Display.html?id=2144#txn-166015

In neretto l’ID univoco della transazione, che servirà all’amministratore del sistema, attraverso la consolle, per cancellarla attraverso il comando:

perl -I/opt/rt4/lib/ -MRT -e 'RT::LoadConfig(); RT::Init(); my $t = RT::Transaction->new($RT::SystemUser); $t->Load(ID TRANSAZIONE); print $t->Delete;'

A seconda della vostra installazione potrà essere necessario cambiare anche il path dove l’interprete Perl cercherà le librerie da includere (-I/opt/rt4/lib), ma probabilmente il vostro amministratore di sistema già lo sa…

Michele Pinassi

Blogger, appassionato di tecnologia, società e politica. Attualmente Responsabile del Sistema telefonico di Ateneo presso l'Università degli Studi di Siena ed esperto di sicurezza informatica nello staff del DPO. Utilizza quasi esclusivamente software libero.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: