Chi sono

“da prima gli uomini vivevano solinghi e si inimicavano fra loro per facili sospetti e non placabili odi. Ora le molte e agevoli vie li congiungono, la industria ed i commercii gli arricchiscono e li dirozzano. Così le cresciute facoltà e l’aguzzato ingegno non tolgano loro la semplicità antica e cupidigia di basse cose non corrompa quei cuori che iddio creò all’amore di bellezze infinite”

Mi presento…

Sono nato in un freddo ottobre del 1978 a Siena, da mamma Antonella e babbo Giampiero. Dopo aver frequentato le elementari B. Peruzzi in Via Mentana e le medie alla Duccio di Boninsegna (in Via del Casato), ho scelto l’ITIS Sarrocchi, specializzazione Elettronica e Telecomunicazioni, da dove sono uscito diplomato nel 1998 con 58/60, grazie ad una tesina su un semplice sistema operativo –ZOS– da me scritto interamente in assembler x86.

Da mio padre ho ereditato un forte senso di giustizia ed onestà che mi ha portato, con gli anni, ad occuparmi di alcuni problemi del mio territorio ed avvicinarmi inesorabilmente alla politica. Da mia madre, invece, ho preso quel senso di diplomazia sempre utile durante i rapporti sociali: anche se mi piace essere schietto e diretto, certe volte è necessario anche saper smussare gli angoli. Essenzialmente sono un tecnico e questo mio modo di essere si riflette in quasi tutte le mie attività. Mi piace avere un metodo di lavoro scrupoloso ed attento, anche se il mio carattere impulsivo e decisionista mi porta spesso ad agire precipitosamente. Non sopporto le persone false, opportuniste e la piaggeria.

L’impegno politico

img_4153

Con Grillo a Reset!, 2007

Dal 2007 faccio parte del Meetup senese degli Amici di Beppe Grillo, partecipando all’organizzazione dei due V-Day (8 Settembre 2007 e 25 Aprile 2008), che poi si è trasformato nel gruppo senese del MoVimento 5 Stelle.

Nel 2009 sono stato candidato alle elezioni amministrative come consigliere provinciale indipendente nella lista dell’Italia dei Valori, collegio di Siena 3, ma non ho raggiunto un sufficiente numero di voti per essere eletto. Grazie comunque a quei 320 elettori che mi hanno dato fiducia.

La lista Siena 5 Stelle del 2011

Nello stesso periodo ho partecipato attivamente alla realizzazione della Lista Civica “Cittadini per Sovicille”, di cui ho curato il sito web, mentre alle successive elezioni amministrative per il Comune di Siena del 2011 sono stato candidato Sindaco per la Lista Movimento Siena 5 Stelle: una bella ma faticosa avventura elettorale che mi ha insegnato tanto su come funziona la politica in Italia. Purtroppo il risultato non è stato sufficiente per permettere al Movimento Siena 5 Stelle di entrare in consiglio comunale, anche se ho avuto oltre il 3% delle preferenze (la lista si è fermata a 2,7% e lo sbarramento è del 3%).

Con la caduta prematura, e successivo commissariamento, della giunta senese, nel maggio 2013 i cittadini di Siena sono stati nuovamente chiamati alle urne: il MoVimento Siena 5 Stelle ha deciso così di tentare nuovamente la corsa al Comune, designandomi ancora una volta come candidato “portavoce” Sindaco.

La campagna elettorale, faticosa e difficile, ha messo veramente a dura prova anche la serenità in famiglia. Alla fine, pur se candidato sindaco “tra i favoriti”, sono riuscito a conquistare la fiducia di ben 2494 concittadini senesi, che mi hanno permesso di entrare in Consiglio Comunale insieme a Mauro Aurigi, il fondatore del MoVimento 5 Stelle a Siena. Questa tornata elettorale sarà ricordata anche per essere stata la prima volta che a Siena si va al turno di ballottaggio…

Sono stato, fino a Maggio 2018, consigliere comunale portavoce capogruppo del Gruppo Consiliare “Siena 5 Stelle”, portando avanti le battaglie in cui ho sempre creduto. Potete consultare tutta la nostra attività consiliare direttamente sul sito web siena5stelle.it.

Attualmente, dopo una grossa delusione di cui immagino avrete sentito parlare (eventualmente basta una veloce ricerca sul web...), sono alla ricerca di una identità politica in cui identificarmi.

Come nasce la passione per l’informatica…

Durante i miei anni di studio all’ITIS Tito Sarrocchi sentii parlare, per la prima volta, di Linux: provai la Slack 3.2, masterizzata su un costosissimo CD, e ne rimasi impressionato. Ma continuai ad usare Windows, per il momento: GNU/Linux non era ancora maturo come adesso ed ottenere una macchina funzionante ed adatta alle esigenze di ogni giorno era davvero difficile. In quegli anni c’era Windows 98 ed Internet neanche sapevano cosa fosse: era l’epoca dei Modem a 36.6KBps, delle BBS e di Fidonet. Diventai il Point 13 (2:332/128.13) di Prima BBS, gestita dall’amico Pierpaolo Nastasia, all’epoca titolare di Primacom Soluzioni Informatiche. Il 1998 fu anche l’anno del primo HackMeeting presso il C.P.A. di Firenze: già da tempo frequentavo sia su Fidonet che su Cybernet FTN e quell’evento fu l’occasione per dare un volto ai tanti nickname delle liste.

Non è facile raccontare quei tempi e forse ero troppo giovane per poterli apprezzare appieno: Internet era agli albori, così come il web. Gli abbonamenti costavano troppo e navigavo a scuola, via ISDN, a velocità -paragonate ad oggi- ridicole. Ma funzionava ed era bellissimo. Ricordo Ultimate BBS e la comoda funzione di war dialer, l’attacco a forza bruta per le reti telefoniche. La scoperta dell’accesso “guest” della Frael e le nottate a “scrocco” sulla Rete, a chattare su IRC, nel canale #italia e #cybernet.

Nel frattempo stavo dventando esperto del sistema operativo GNU/Linux ed ero entrato in contatto con altri appassionati di Siena. Insieme fondammo lo SLUG, Siena Linux User Group, ancora una importante realtà locale del software libero.

Il mio primo PC, però, fu un Amiga 600. Era una macchina fantastica, indistruttibile e futuristica (per l’epoca, ovvio): lì iniziai a programmare in C, dopo aver acquistato –per una somma spropositata– il compilatore Lattice C al negozio della Commodore a Firenze. E così iniziarono le prime esperienze di elettronica unita all’informatica: ricordo ancora il sintetizzatore vocale della GPE da collegare alla porta parallela 🙂

Nel frattempo cresceva la passione per l’elettronica, ereditata da mio padre, ed iniziavo a progettare e costruire i primi circuiti elettronici. Ancora oggi mi diverto con l’elettronica, che ormai è sempre più indivisibile dall’informatica.

Ancora oggi la conoscenza dell’elettronica mi permette di avere ottime basi per comprendere molto dell’informatica e del funzionamento dei dispositivi.

Diplomato, tentai la strada di Ingegneria Informatica: dopo aver dato gli esami di informatica ed aver tentato 8 volte “Analisi 1”, senza successo, decisi di dedicarmi interamente all’aspetto professionale dell’informatica. Lavoravo, all’epoca, per la ToscoDati Siena come tecnico/sistemista e gestivo il mantainer CHIANTINET-MNT oltre all’infrastruttura informatica ed i server dell’azienda. Tra le esperienze lavorative più importanti ancora ricordo il gran lavoro per la rete VPN IPSEC (utilizzando FreeSwan) tra le sedi di SienaAmbiente Spa e il server di posta della Maggi Engineering (Certaldo). Rimasi alla ToscoDati Siena fino al 2005, quando entrai in Digitel Spa di Firenze come sistemista: qui mi occupavo di VoIP, configurando gli apparati per i clienti, oltre alla manutenzione della rete e della VPN (con due Zywall) tra le sedi di Carpi e Firenze. Nel mentre ebbi l’occasione di partecipare al concorso come Tecnico Informatico presso l’Università di Siena ed entrai in graduatoria. Venni così assunto presso l’Area Sistema Biblioteche dell’Università di Siena, dove ho lavorato fino al settembre 2011, quando –avendo l’opportunità di lavorare al progetto di migrazione al VoIP– mi sono trasferito al Servizio Reti, Sistemi e Sicurezza Informatica, dove mi è stata assegnata la responsabilità del Sistema Telefonico di Ateneo.

Approfittando dei vantaggi riservati ai dipendenti dell’Ateneo, ho ripreso a studiare, iscrivendomi al C.L. Storing (Storia, Tradizione, Innovazione), curriculum Informatico, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Siena. Martedì 17 Aprile 2012 ho conseguito la laurea, voto di 104, con la tesi “Sociabilità e Politica nel Web 2.0“.

Maggiori dettagli sulla mia carriera professionale e sulle specializzazioni potete trovarla su LinkedIn.

Le altre cose della vita

Non ho passato –fortunatamente– tutta la mia vita davanti ad un PC. Anche se l’informatica è la mia grande passione e sono riuscito a farla diventare anche la mia professione, mi occupo anche di altro.Dopo aver fatto atletica leggera per tanti anni (lancio del giavellotto) e palestra, da qualche anno ho iniziato a praticare Wado Ryu Karate. Tra le altre cose, ho trovato anche il tempo di sposarmi: ho anche una fantastica moglie, fisioterapista, che ho conosciuto grazie alla palestra CUS dell’Università di Siena ! Entrambi frequentavamo la palestra e galeotta fu la Lat Machine :-).

Da ormai molti anni abbiamo Margot, una bellissima labrador nera di 32Kg, dolcissima ed estremamente affettuosa, che ci accompagna un pò ovunque e ci regala momenti di felicità, gioia e spensieratezza.

Da quasi due anni, poi, è arrivato Emanuele e da allora ci ha rubato il cuore e gran parte del tempo disponibile.

Tra le svariate passioni ed impegni, trovo anche il tempo di dedicarmi alla fotografia ed a programmare i viaggi per realizzare quei tanto amati report che potete leggere su questo sito web. Quando posso, adoro viaggiare in moto e, dopo aver venduto la mia bellissima Honda VFR V-Tec del 2002, adesso sono nuovamente pronto a salire in sella su una fiammante Beta Alp 4.0, con la quale scorrazzavo per le campagne (e boschi) intorno a Siena.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: