Lovran, Fiume ed Opatija

Ci svegliamo di buon ora, anche a causa del rumore proveniente dalla strada, e scendiamo per fare colazione. La giornata non sembra male anche se nuvoloni neri iniziano ad affacciarsi, minacciosi, all’orizzonte. La signora ci porta due bomboloni, del pane, marmellate e miele, oltre ad un caffè talmente cattivo che di peggio non ho mai bevuto ! Dopo colazione scendiamo a dare un’occhiata sulla strada principale, dove la signora mi aveva indicato un accesso al mare: trovo un viottolino che scende in mezzo ad una specie di boscaglia fatta di fichi, mirti ed ortica arrivando, dopo poche decine di metri, ad una piattaforma di cemento aggrappata agli scogli, direttamente sul mare.
Non sembra male così decidiamo di passare la mattinata qua per fare un tuffo in questa bell’acqua cristallina: anche Margot apprezza l’idea e ci facciamo tutti un bel bagno. All’ora di pranzo i nuvoloni neri iniziano ad oscurare il sole con un reale presagio di acquazone: lasciamo la piattaforma e decidiamo di utilizzare il pomeriggio per visitare Fiume (Rijeka), che sembra più interessante di Opatija.
La città di Fiume dista appena 15Km circa da Lovran e la strada lungomare è bella e regala scorci di costa davvero magnifici. La città, invece, si contraddistingue subito per la sua vocazione industriale, mostrando le enormi infrastrutture dei cantieri navali, con tanto di navi in costruzione.
Parcheggiamo in pieno centro e visitiamo il centro storico: decisamente deludente e poco interessante, ne approfittiamo per un gelato e qualche sbirciatina nei negozi locali.
Tuttavia su di una delle colline che sovrastano la città fa bella mostra di sé un castello: decidiamo di amdare a visitarlo e dopo aver seguito le indicazioni per raggiungerlo, entrando in un dedalo di strade strette e confuse, arriviamo ad una specie di villaggio turistico nato intorno al castello stesso.
Al ritorno a Lovran dei fogli bianchi, attaccati un po’ ovunque, avvertivano la cittadinanza che l’indomani si sarebbe tenuto il mercato cittadino mensile: occasione da non perdere per entrare nello spirito croato !

Prosegui il viaggio