Domenica 1 Giugno 2008

Traghetto a Piombino alle ore 14:30 e siccome bisogna essere al porto almeno 90min prima della partenza decidiamo di controllare le ultime cose, di caricare la moto e di partire di buon ora: preferisco non dover correre, soprattutto con la moto carica ! Le due valigie laterali, piene di vestiti, si fanno sentire e nelle curve di Prata devo stare attento a non esagerare in piega !
Highslide JS Inizio a vedere nuvoli minacciosi all'orizzonte e spero che il tempo sia clemente ed aspetti ancora una mezz'oretta :-) a piovere: inizia a gocciolare mentre siamo sull'Aurelia, quasi in prossimità dell'uscita di Piombino, così tiro un respiro di sollievo e cerco di godermi l'inizio della vacanza.
Arriviamo in abbondante anticipo al porto di Piombino e dopo un panino al volo (preso all'alimentari del porto) ci mettiamo insieme alle altre moto ad aspettare la nave che ci porterà in Sardegna.
Highslide JS La nave arriva in perfetto orario, ci imbarchiamo e ci mettiamo comodi: il viaggio dovrebbe durare circa 5 ore (in realtà quasi 6...) ed una volta ad Olbia (arrivo previsto per le ore 19:00) dobbiamo sbrigarci ad arrivare al residence entro le ore 20:00 !!!
La traversata è piuttosto noiosa ed anche se la nave è confortevole, l'aria condizionata rende impossibile lo stare all'interno. Nei ponti esterni il vento è piuttosto fastidioso così ci rifugiamo nel "solarium", a poppa. Le ore passano, faticosamente, tra una chiacchera, qualche pagina di libro e due passi per la nave. Ovviamente, com preannunciato, la nave è in ritardo così decido di chiamare l'ufficio del residence per avvertirli che saremmo arrivati in ritardo: grande sorpresa scoprire che non erano stati avvisati affatto del ns arrivo in tarda serata (come avevo segnalato a Sardegne.com !) e che, visto che non eravamo arrivati nell'orario di check-in (17-19), ci attendevano per l'indomani. Fortunatamente la tipa del Centro Servizi Salina Bamba è comprensiva e ci informa che manderà un collega a consegnarci le chiavi.
Scendiamo dal traghetto, al porto di Olbia, alle 20:00 circa ed accendo subito San TomTom per un'aiutino a trovare il posto: portare il navigatore è stata un'ottima idea in quanto anche in Sardegna i cartelli sono, diciamo così, *confusi* !!!

Ad Olbia la segnaletica stradale è a dir poco confusa ed anche gli svincoli sono decisamente incasinati: l'ausilio di un navigatore è fortemente consigliato !

Ci dirigiamo così verso sud, lungo la SS125 "Orientale Sarda", una strada che costeggia la costa orientale dell'isola. Fortunatamente avevo il TomTom perchè lo svincolo per Coda Cavallo non è segnalato ! Comunque, dopo circa 25km da Olbia, ecco che raggiungiamo il residence.
Parcheggiamo davanti alla reception, deserta, e ci mettiamo ad aspettare il tizio per le chiavi. Le zanzare ci stanno divorando e tentano di pungerci anche attraverso le giacche di pelle !!! Sono davvero AFFAMATE !!! :-D
Highslide JS Dopo poco arriva il tipo che ci accompagna al ns monolocale e ci consegna le chiavi. A prima vista il posto sembra davvero carino anche se un pò troppo tranquillo e sperduto in mezzo alla natura (magari per chi vive a Milano è fantastico ma per chi già vive in mezzo alla campagna tutto l'anno....). Comunque ci sistemiamo e siccome lo stomaco inizia a brontolare decidiamo di cercare un posto dove mangiare qualcosa.
Highslide JS Decidiamo di tornare sulla SS125 dove avevavmo passato diversi paesini. Troviamo una pizzeria al taglio/piatto proprio a Monte Petrosu e ci fermiamo lì per una pizza.
Dopo cena arriva la stanchezza del viaggio...a domani !!!

Continua...