Sabato 6 Dicembre 2008

Sveglia di buon'ora -ma senza esagerare!- e finiamo di preparare i pochi bagagli per questi 4gg di vacanza. Essendo posti di montagna, è fondamentale premunirsi di:

  • Catene da neve
  • Spatola per pulire il vetro e togliere la neve
  • Guanti, cacciavite, pinze, lampadina, sbrinatore
  • Lampade di ricambio
Per il vestiario, ci prepariamo ad affrontare camminate e temperature rigide, oltre a possibile pioggia e neve.

Partiamo da Siena alle 9:20 circa, direzione Firenze(A1)->Bologna(A1)->Modena(A22)->Verona(A22)->Trento(A22)->Bolzano(A22). Ovviamente non eravamo l'unici per la strada, così già verso Rovereto iniziano a formarsi le prime code e rallentamenti. A Verona rimaniamo bloccati in fila per circa 1 ora e dopo aver consultato la carta stradale, decido di tentare per la statale paralella all'A22: la SS12. Esco ad Affi e prendiamo la SS12 che scorre veloce, senza traffico, parallela all'autostrada ancora intasata. Ci gustiamo i panorami delle montagne e delle vigne innevate. A Rovereto decidiamo di tentare nuovamente l'autostrada ma, sfortuna, ci ritroviamo subito imbottigliati ! Sono già le 15 e le speranze di arrivare presto sfumano...

Il traffico riparte e da Trento a Bolzano impieghiamo poco più di mezz'ora. Usciamo al casello Bolzano Sud dell'A22 e seguiamo le indicazioni per il parcheggio dedicato ai visitato del mercatino.

Ci mandano a parcheggiare in periferia, vicino alla Fiera, e da lì acquistiamo i biglietti dell'autobus organizzato per l'occasione (1€ a tratta). Highslide JS
Arriviamo senza stress ai Mercatini di Bolzano ed iniziamo a girellare senza meta tra una folla oceanica di persone. Highslide JS Ci sono bancarelle di ogni genere di oggetti per addobbare l'albero e non solo ! Tra il profumo di vin brulè e di strudel, bancarelle piene di angioletti di natale, palle di vetro, statuine di legno e candele di cera. Le persone assaltavano i banchetti ed occupavano ogni spiraglio, rendendoci praticamente impossibile vedere ed acquistare alcunchè. Ci consoliamo con una buona fetta di strudel e due passi per la città !
Highslide JS
Bancarelle di ogni genere affollano ogni piazza e strada del centro di Bolzano: fuori dalla piazza centrale si trovano bancarelle di oggettistica di ogni tipo, tra cui artigianato locale, dolciumi, vestiti, borse, tisane...insieme ad una quantità spaventosa di persone che scuriosano !!!
Anche la città è tutta addobbata a festa e si sente veramente una piacevole e romantica atmosfera natalizia.

Highslide JS Highslide JS Highslide JS Highslide JS Highslide JS Highslide JS

Passeggiamo per le vie del centro e scuriosiamo nei negozi fino alle 18:30 circa, quando ci accorgiamo che molti esercizi stanno iniziando a chiudere. Inizia anche a fare un bel freddo e ci riscaldiamo con un bicchiere bollente di Vin Brulè e prima di tornare all'auto, facciamo una breve visita alla cattedrale di Bolzano.
Highslide JS

Riprendiamo l'auto diretti verso Meltina, imboccando l'autostrada in direzione Merano (Mebo). Usciamo a Terlano e seguiamo le indicazioni per Meltina. La strada si arrampica lungo il rinale di una montagna, salendo veloemente di quota. La neve ai lati della strada inizia ad aumentare e attraversiamo due piccoli abitati molto caratteristici. Dopo circa 15minuti, e 13km, arriviamo a Meltina, che vederla così, sotto la neve e di buio, sembra di essere catapultati in un presepe ! Seguiamo i cartelli per Unterstrommerhof ed anche se la strada è una ripida salita, grazie al sale abbondantemente sparso ovunque, saliamo senza difficoltà.
Suoniamo alla Fam. Perkins e la signora ci apre e ci accoglie cordialmente, mostrandoci subito l'appartamento: è tutto nuovo, ben arredato e molto accogliente ! Dalle finestre godiamo di uno splendido panorama sul paese, che anche dall'alto sembra un presepe. E' tutto davvero molto bello e sono estremamente soddisfatto della scelta, anche considerato che l'appartamento ci costa 40€ al giorno !!!

L'unica pecca è che il paese è in mezzo ai monti ed oltre ad un paio di ristoranti, un market, una banca, la posta ed un bar, non c'è altro e così ci ritroviamo a fare cena con i panini del viaggio ed a guardare la Tv (satellitare), mentre decidiamo cosa fare l'indomani.

Continua...