Highslide JS Arriviamo all'aeroporto di Hahn, distante 120Km da Francoforte, in perfetto orario (18:15 circa) e già avevo letto di cercare il bus BOHR che per 12€ a persona ti porta direttamente all'Haupbahnoff di Francoforte.
L'aeroporto di Hahn, sperduto in mezzo alla campagna tedesca, è una vecchia base NATO usata dall'USAF (si vede ancora qulche rimasuglio dei vecchi edifici) rimessa in sesto apposta per i low-cost (specialmente Ryanair) ed i cargo. E' abbastanza piccolo percui difficilmente avrete problemi a capire dove andare ! Percui arriviamo all'aeroporto, prendiamo i bagagli, usciamo ed inizio a guardarmi intorno alla ricerca di questo pullman: praticamente dovete uscire ed andare in fondo a destra, dove c' la biglietteria dentro un casottino bianco fuori dall'edificio aeroportuale.

Da Hahn a Franoforte c'è anche i pullman della Terravision che costano qualche euro meno ma che vi lasciano in culo alla città ! Informatevi bene prima di salire sul bus ! Chiedete pure in inglese: quasi tutti lo parlano.

Highslide JS Il viaggetto è piuttosto lungo e noioso, complice anche la notte che impedisce di vedere il paesaggio. Arriviamo in circa 1h e mezzo a Francoforte, dopo una breve pausa al terminal dell'aeroporto internazionale di Francoforte, e la prima cosa che salta all'occhi sono i grattacieli tutti illuminati della città ! Fantastici !!!
Il pullman ci scende in una piazza accanto alla stazione centrale (Frankfurt Hbf), proprio a 200mt dall'hotel che avevo prenotato: l'Hotel Europa. Addirittura il pullman c'è passato davanti !
Arriviamo in hotel con la prenotazione effettuata tramite Booking.com (440€ per 4 persone in 2 doppie per 5 notti, colazione inclusa) e ci sistemiamo un'attimo prima di scendere a cercare cibo.

Questo albergo non sarà certo un gran lusso ma la spesa è accettabile e la posizione ottimale: vicino alla Hbf e proprio davanti ad una comoda fermata del tram elettrico. L'unico neo sono le stanze piccole ed il rumore che proviene dalla strada sottostante. Colazione ottima e possibilità di farvi dei panini e prendere la frutta.

Prima di partire mi ero abbondantemente informato e mi era stato detto che la sera l'unico quartiere animato è il Sachsenhausen, nella riva sud. Per raggiungerlo potete prendere il numero 16 del tram che passa proprio davanti all'hotel e scendere in Textstrasse. Non è difficile ma se avete difficoltà chiedete pure: i Tedeschi sono sempre molto gentili. Highslide JS

Se siete in 4 come noi vi conviene acquistare il biglietto comulativo giornaliero da 8,40€ (ogni biglietto singolo costa 2,20€ !) che permette a 5 persone di viaggiare su tutti i tram, bus e metro della città. Per prenderlo alla biglietteria automatica (presente in quasi tutte le fermate) digitate il codice 50 e poi il tasto sotto corrispondete (qualcosa come Gruppentageskarten).

Cosi saliamo sul 16 (a quasi tutte le fermate un pannello luminoso vi informa del tempo di attesa dei prossimi treni...e sono puntuali !!!) ed inizio a studiare la mappa per capire dove scendere: nulla da fare, sono troppo stanco ! Cosi' chiediamo ad una ragazza, gentilissima, che ci indica la fermata dove scendere ed in che direzione si trovano i ristoranti.
Highslide JS Sono circa le nove e mezzo e seguendo le indicazioni arriviamo in una piazzetta con tante luci, tavoli sedie ombrelloni ed insegne di ristoranti. Ci tuffiamo a caso, in quello che mi sembrava il piu' tipico, e ci troviamo in una sala piena di gente a sedere ai tavoli, chiassosa, con l'immancabile birra in mano ed un piatto fumante davanti. "E' il posto giusto !" cosi' chiediamo posto per 4 e l'oste ci indica un tavolo mezzo vuoto (si, si mangia al tavolo con altra gente !). Arriva la cameriera e chiediamo un menu' in inglese: nessun problema, qua tutti parlano l'inglese quasi come una seconda lingua !!! Ordiniamo subito da bere, birra !, e l'atmosfera subito si scalda !
Highslide JS Highslide JS Highslide JS
Ordino un doppio Frankfurt Wurstel con patate (kartoffen), insalata (salad) e crauti e mi tolgo una soddisfazione :-D

In Germania usano i piatti unici: potete trovare i contorni ma in genere, nello stesso piatto, portano carne e verdure. Vanno per la maggiore le patate ed i crauti, oltre all'insalata e pomodori (attenzione che i crauti causano un meteorismo bestiale !!!). L'acqua costa piu' della birra e delle bibite (circa 2,60€ per una bottiglia piccola).

Nel mentre arriva un tipo con un certo pieno di bretzel ed un campanello: non resisto e compro un brezzellone...mmm !!! BUONISSIMO !!!!!
Finito il piatto e la birra è l'ora di un bel dolcino tipico: lo Strudel ! Ed insieme decidiamo di assaggiare il famoso sidro, l'Apfelwein. Allora, lo strudel è buonissimo, servito caldo con una cremina alla vaniglia/caramello da favola. Il sidro...beh...diciamo che non ne vado matto !
Highslide JS Finita la cena, circa 14€ a testa, decidiamo di fare due passi prima di tornare in albergo. E' sabato sera e molti ragazzi sono già in giro, molti con il boccale di birra in mano a bere ! Ci dirigiamo verso il centro ed arrivati al fiume, sopra un ponte, ammiriamo i grattacieli di Francoforte by night.
Bisogna ammettere che è davvero uno spettacolo affascinante. Sembra veramente Manhattan (o, perlomeno, come me la immagino !) ed è difficile non rimanere stupiti davanti ad un simile panorama notturno.
Proseguiamo un po' a caso, passeggiando per la città, quando un'insegna al neon attrae la nostra attenzione: è un Erotik Centre !!! Che buffo !
Dopo qualche centinaio di metri arriviamo al Romerberg (la piazza centrale) circondata da palazzi tipici (ed è anche una delle pochissime cose pseudo-antiche della città).
Highslide JS Highslide JS Highslide JS
Distrutti dalla fatica, torniamo in albergo per prepararci alla gita di domani: Heidelberg !!!

Continua...